Call Us: +39 333 945 3746

Scendono i prezzi delle case di pregio

I valori delle abitazioni signorili hanno perso l’1,9% del loro valore nei primi sei mesi dell’anno. Lo ha reso noto l’ufficio studi di Tecnocasa, precisando che per case di pregio si intendono gli immobili il cui costo supera il milione di euro.

Le caratteristiche del mercato. Chi compra un’abitazione di lusso l’acquista solitamente come prima casa. “In genere ci si orienta su tagli superiori a 150 mq, oppure sulle soluzioni indipendenti -spiega l’analisi -. Importante la presenza di un terrazzo, di balconi o di un giardino, così come la vista panoramica o gli affacci su piazze importanti. Le soluzioni d’epoca sono sempre molto apprezzate, soprattutto se hanno caratteristiche architettoniche di prestigio. Piacciono i soffitti a volte, i cassettoni e gli affreschi”. Ci sarebbe anche la richiesta di case nuove, di recente costruzione, capaci di abbinare agli elementi di lusso anche l’innovazione tecnologica ma “l’offerta di questa tipologia abitativa è ancora molto limitata”.   

Roma. Nella capitale le case più costose si trovano a Piazza di Spagna dove, per le abitazioni ristrutturate, si arriva a spendere 13.000 euro al metro quadro. Nel Tridente si spende in media tra i 9mila e 10mila al metro quadrato, come anche in via Giulia e via Monserrato nel ghetto ebraico. I prezzi scendono intorno a piazza del Popolo dove difficilmente si superano i 6.000 euro al mq per le abitazioni in ottime condizioni e nel quartiere Prati, dove si arriva al massimo a 6.000/6.500 euro. Ai Parioli, una delle aree più prestigiose della città, a via di Villa Grazioli, via Panama, piazza delle Muse, via dei Monti Parioli si possono trovare palazzine d’epoca dei primi anni del ‘900, con tagli a partire dai 200 mq e affacci importanti fino a 8.000 euro al mq. Non lontano, nei pressi di Villa Torlonia tra via Nomentana, viale XXI Aprile e via Catanzaro l’offerta elevata ha fatto scendere le quotazioni a 7.500 euro al mq.

Milano. Gli immobili di lusso più richiesti a Milano si trovano nella zona Brera. A corso Garibaldi, via Solferino, via della Moscova i prezzi variano tra 4mila e 8mila euro al metro quadrato, per immobili di grandi metrature. Le quotazioni salgono nella zona di largo Treves, dove si spendono 10mila euro mq. In via Solferino si parte da 6.000 euro al mq, nel tratto più vicino ai Bastioni di Porta Nuova, per arrivare a 7/8.000 euro al mq verso la zona di Brera. Le case più costose si trovano in  via Borgonuovo (12mila euro), piazza del Carmine e Monte di Pietà (10/11mila), Fiori Chiari e Fiori Scuri (8/10mila). Si scende a 7/8mila euro al mq in via Pontaccio.
A Porta Romana risulta molto gradita la zona a ridosso del Policlinico (via Sforza, via della Guastalla). Si registra però uno scostamento tra domanda e offerta: mentre le richieste dei proprietari arrivano anche a 8mila euro al mq, i potenziali acquirenti si fermano a 6mila. “Questo sta determinando un rallentamento del mercato - chiarisce l’ufficio studi -. Dinamiche simili anche  nelle zone più signorili nell’area Vercelli Magenta (via XX settembre, via Mascheroni  e le traverse di corso Vercelli e di corso Magenta) dove, in questo momento, difficilmente si superano i  7.000 euro al mq per gli immobili signorili dei primi anni del 1900. Anche su corso Vercelli penalizzata dal maggiore traffico le quotazioni arrivano a 6.000euro al mq”. I prezzi più alti si toccano per le case di lusso nella vicina piazza Piemonte (7.000 euro al mq). L’area intorno a via Sardegna, via Marghera e  piazza De Angeli, in particolare intorno a via Frua, è ricca di immobili degli anni ’60 con giardini condominiali e appartamenti di ampia metratura, dove le case da ristrutturare costano circa 6.000 euro al mq. Poco distante, verso piazza Wagner, via Tiziano, via Sanzio e via Marghera le  tipologie da ristrutturare costano trai i 4mila e i 6.500 euro al metro quadrato.

Monza, una valida alternativa a Milano. Monza rappresenta una valida alternativa a Milano per chi cerca una villa di pregio, come dimostrano le richieste provenienti da milanesi, torinesi e romani, nonché russi e inglesi. “Gli acquirenti sono molto esigenti riguardo il contesto in cui sono inserite le soluzioni indipendenti, infatti si ricercano ville in zone prestigiose circondate da aree verdi, senza condomini intorno - chiarisce Tecnocasa -. Piacciono le camere grandi e con giardino di almeno 1500 mq; generalmente si opera una ristrutturazione conservativa all’esterno, mentre all’interno si tende a rendere gli ambienti moderni. La maggior parte delle ville è di tipo Liberty, con capitelli lavorati, facciate decorate e balconi con incisioni, talvolta sono anche sottoposte al vincolo delle Belle Arti”. Le case signorili si trovano per lo più in Centro, intorno al Parco e nei quartieri Grazie Vecchie e Sobborghi. “Sebbene sia molto difficile dare un valore generale, i prezzi possono superare il milione di euro, talvolta anche abbondantemente”, conclude lo studio.

Lascia un commento

Verify Code

Newsletter

Non perderti le nostre novità immobiliari. Iscriviti alla newseletter!
Newsletter

Indirizzo e-mail: